Fan-O-Rama: A Futurama fan film

In quanto autoproclamato fan italiano numero uno di Futurama non farei il mio dovere se non segnalassi l'uscita recente di questo fanfilm di cui si era sentito parlare nei mesi passati, ma che non era ancora stato annunciato ufficialmente.

Fan-O-Rama è un cortometraggio realizzato dalla Cinema Relics, che consiste essenzialmente in un adattamento live action di Futurama. Per i meno familiari alla tassonomia dei prodotti televisivi/cinematografici, per live action si intende una produzione con "attori veri", umani, in carne e ossa: di solito si usa questa terminologia in opposizione ai prodotti di animazione, per evidenziare appunto che si tratta di una versione girata e non animata. Per fare un esempio, il celebratissimo Dragonball Evolution è il live action dell'anime Dragonball. In genere i live action non incontrano un grande successo, vuoi per l'oggettiva difficoltà di trasporre in modo efficace elementi straordinari (sempre in Dragonball, i combattimenti acrobatici e le kamehameha traslati nella fisica reale perdono parecchio, stessa cosa per i mostri), vuoi perché il confronto con il prodotto d'origine è sempre in agguato ("era meglio il cartone/videgioco").

Nel caso di Fan-O-Rama non si parla però di una produzione cinematografica di alto livello, ma di un fanfilm, cioè di un lavoro a basso budget messo su da appassionati che hanno voluto fare un "omaggio" alla serie. I fanfilm sono una realtà vasta e interessante, e ci sono alcuni esempi virtuosi come la serie Dark Resurrection, produzione italiana ambientata nell'universo di Star Wars.

La sfida che si pone a chiunque voglia traslare Futurama nel mondo reale è la resa dei personaggi. Alcuni sono normali umani, come Fry ed Hermes, ma già un mutante monocolo come Leela può comportare qualche difficoltà. Quando si arriva a Zoidberg e Bender, la faccenda si complica ulteriormente. Senza considerare tutti gli ammennicoli del XXXI secolo, dalle astronavi ai jetpack, dagli ologrammi alle teste in vasca. Le soluzioni proposte da Fan-O-Rama funzionano a tratti. Per una Leela convincente (e che ci fa realizzare quanto sarebbe uncanny un ciclope nella realtà) abbiamo altri personaggi più legnosi, come appunto il robot e il crostaceo. Anche il livello delle animazioni in CGI è abbastanza basso, se si paragona con quello a cui ci abitua il cinema contemporaneo.

Tuttavia, se il reparto tecnico non è perfetto (e onestamente non ci si poteva aspettare di più, visti i comprensibili limiti di budget), si può percepire come il lavoro sia stato svolto con passione e nello spirito della serie originale. I personaggi non sono "imitati" e le loro voci non sono quelle dello show (anche perché si tratta di doppiatori professionisti sicuramente non facili da ingaggiare), ma l'interpretazione di tutti è in linea con le caratteristiche di ognuno. Così, anche se Fry e Brannigan hanno una voce diversa, il loro modo di parlare e di comportarsi, fino anche al linguaggio del corpo, ricorda davvero i personaggi del cartone.

L'episodio non ha una trama vera e propria e non è conclusivo, come ci spiega candidamente Zapp alla fine. Ma dopo i 15 minuti circa della puntata troviamo anche una piacevole bonus track con un episodio speciale di Everybody Loves Hypnotoad. Il video è disponibile su Youtube, mentre sul sito si trovano dettagli relativi al cast, la produzione e un'utilissima FAQ (che risponde anche alla vostra prima domanda: "conosco un tizio che sa imitare benissimo Zoidberg perché non avete preso lui per il vostro film?"). Qui vi lascio il trailer:


Di certo Fan-O-Rama non rimarrà negli annali del cinema, ma è un indizio di come la comunità dei fan di Futurama (che già sono riusciti a far resuscitare la serie due volte) continui a essere attiva. Magari a qualcuno viene l'idea di poter riprendere la serie... ti fischiano le orecchie, Netflix?

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...